Tel.: (+39) 347 66 67 196

eMail: info@antoniobrando.it

Orari Segreteria
Lun – Ven: 9.00 – 17:00​

Chirurgia del polso

Il polso è un’articolazione particolarmente complessa; situata tra il radio e le ossa carpali, assolve ad una funzione fondamentale: connettere la mano al resto dell’arto. Da ciò si capisce quanto sia importante poter godere di una corretta funzionalità del polso; quest’ultimo, infatti, assieme alla mano, è parte integrante degli arti superiori, indispensabili per svolgere la maggior parte delle attività quotidiane. Per questo, il polso – così come la mano – è costantemente esposto a sollecitazioni, sforzi e potenziali traumi che possono minarne le capacità funzionali; lo stesso dicasi per patologie di carattere congenito, o ereditario, che coinvolgono le strutture del polso e della mano. Se non diagnosticate e curate tempestivamente, specie nei casi più gravi, possono pregiudicare in maniera grave (o irreversibile) le funzionalità delle strutture e delle articolazioni coinvolte. Ragion per cui, in presenza di manifestazioni sintomatiche, anche lievi, è bene rivolgersi, anche a scopo precauzionale, ad un medico ortopedico specialista in chirurgia del polso.

Specialisti in chirurgia del polso: dove opera il Dottor Brando

Poiché le articolazioni del polso, così come le strutture della mano, rappresentano un’area di intervento piuttosto complessa, è necessario, come già sottolineato, rivolgersi ad uno specialista in chirurgia della mano e del polso. Un consulto medico specialistico, infatti, rappresenta una fase essenziale per programmare il ricorso ad un efficace approccio diagnostico, grazie al quale individuare il trattamento più adatto alle esigenze del paziente e valutare la necessità di procedere con un intervento chirurgico.

La chirurgia del polso e della mano è una disciplina altamente specializzata, nonché interdisciplinare: i medici ortopedici che operano in questo specifico ambito, infatti, devono avere non solo competenze di chirurgia ortopedica, ma anche di microchirurgia, traumatologia, chirurgia plastica e ricostruttiva. Un intervento chirurgico al polso, infatti, interessa strutture molto diverse tra loro, che vanno dai muscoli ai nervi, passando per le ossa e i tessuti della pelle.

Il dottor Antonio Brando, tra i maggiori specialisti nella chirurgia della mano e del polso, è attivo in diverse strutture mediche d’eccellenza:

Vesalius Clinic di Domodossola, in veste di Direttore Sanitario, Chirurgo Ortopedico e chirurgo della mano;

COQ Centro Ortopedico di Quadrante di Omegna, come Chirurgo Ortopedico e chirurgo della mano;

IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi in Milano, in qualità di chirurgo ortopedico, specializzato in interventi di chirurgia della mano.

Casa di Cura Villa del Sole in qualità di Chirurgo Ortopedico, specializzato in interventi di chirurgia della mano

Di cosa si occupa la chirurgia del polso

Nell’ambito della chirurgia del polso e della mano rientrano tutti gli interventi di carattere correttivo e risolutivo che si rendono necessari per trattare una condizione patologica a carico delle articolazioni del polso e delle strutture della mano. Si tratta, in linea di massima, di interventi chirurgici, eseguiti da un medico chirurgo specializzato, utilizzando le più moderne tecniche microchirurgiche, mininvasive e artroscopiche. Strettamente correlato all’intervento è il decorso post-operatorio, ovvero qualsiasi trattamento rivolto al recupero completo delle funzionalità articolari e strutturali della parte interessata dall’intervento.

Le patologie che più di frequente colpiscono l’articolazione del polso per le quali è necessario intervenire chirurgicamente sono: l’artrosi radio carpica e intercarpica, le instabilità del carpo, le lesioni legamentose e cartilaginee, le fratture. L’intervento chirurgico consente quindi di trattare anche problemi di origine traumatica, nonché le patologie e le lesioni sottocutanee che interessano i tendini della mano, il legamento scafo-lunato e la fibricartilagine triangolare. In aggiunta, le tecniche di chirurgia del polso rappresentano l’approccio primario per affrontare le neoplasie, le cisti e i tumori benigni che possono interessare l’articolazione.

Domande frequenti

Quanto dura l’intervento al polso?

La durata di un intervento chirurgo che interessa il polso dipende dalla tipologia di intervento; di solito, l’operazione dura circa quaranta minuti e viene eseguita in anestesia locale o regionale.

Come si chiama lo specialista della mano?

Il medico specializzato in chirurgia della mano e del polso è il Chirurgo Ortopedico o plastico con adeguata formazione.

Come si chiama il chirurgo che opera le mani?

Lo specialista in chirurgia della mano e del polso è il Chirurgo Ortopedico o plastico con adeguata formazione.

Quando si opera il polso?

La necessità di sottoporsi ad un intervento chirurgico viene accertata da un medico chirurgo specializzato, a seguito della valutazione dei sintomi e delle condizioni generali dell’articolazione. Il caso esemplare è costituito da una frattura scomposta di origine traumatica che non garantisce opportuna stabilità al polso. Inoltre, è opportuno valutare la possibilità di intervenire chirurgicamente in presenza di possibili patologie di carattere artrosico o di lesioni tendinee.

Attività Chirurgiche

Prenota una
Visita

Per fissare un appuntamento puoi contattare il nostro ambulatorio telefonicamente o compilando il modulo sottostante. Ti risponderemo il prima possibile